“L’annuncio fatto oggi dalla Ministra Barbara Lezzi sul trasferimento di 30 milioni di euro dal Fondo sviluppo e coesione al Ministero dell’Agricoltura per contrastare il fenomeno della XYLELLA in Puglia dimostra che stiamo tenendo fede agli impegni presi con il Governo per rilanciare il nostro comparto agricolo. A questo importante stanziamento, nel 2019 si aggiungeranno i 70 milioni di euro previsti dalla legge di Bilancio. Finalmente una iniziativa concreta per risolvere un enorme problema su cui nessuno in passato è intervenuto in modo adeguato e risolutivo, né a livello nazionale né a livello locale”.  Così commenta il deputato Cassese l’esito positivo dell’incontro avuto oggi a Palazzo Chigi dalla Ministra per il Sud.

“Parlo anche da imprenditore agricolo, da chi ha vissuto direttamente le conseguenze drammatiche prodotte da questo batterio sugli ulivi, avendo l’azienda proprio nella fascia rossa di contenimento” prosegue Cassese. “Comprendo quindi fino in fondo di che cosa stiamo parlando e quanto sia necessario un massiccio intervento per salvare il comparto. Credo che oggi gli agricoltori pugliesi non si sentano più abbandonati” afferma il deputato.

“Oltre allo stanziamento di fondi, che stiamo garantendo, il nostro impegno in Commissione agricoltura alla Camera è stato anche quello di avviare una indagine conoscitiva sul tema attraverso l’incontro con tutte le parti interessate. Il 3 dicembre come Commissione saremo in Puglia sui territori colpiti ed il 6 dicembre, a conclusione della nostra indagine, audiremo il ministro Centinaio” precisa il deputato.

“Abbiamo insomma fatto un lavoro approfondito per rispondere alle esigenze delle vittime di questo disastro fitosanitario a cui, passo dopo passo, metteremo fine” conclude.