La Chiesa Matrice gremita ha salutato per l’ultima volta Donato Trivisani.

Chi ha raggiunto la Colleggiata ha fatto fatica a trovare posto anche in piedi. Tanti hanno voluto esser presenti per l’ultimo saluto. Il portone che sovrasta il rosone era aperto. Gente assiepata sulle scale e persino sulla piazza.

Affettuoso il saluto di tutti. Anche quello di Don Eligio Grimaldi. Il parroco poteva limitarsi ad una predica formale, ha invece aperto il suo cuore, come tutti, e reso un ricordo umano. Lo ha ricordato come uomo, come impiegato nelle Poste, come consigliere comunale, come speaker radiofonico.

Ha ricordato il suo sorriso.

Struggente il ricordo di Marisa, sua collega. Nelle sue parole un grido di dolore, di rabbia, di sofferenza.

La comunità di Grottaglie sgomenta si chiede: “perché?”