Pubblicità

L’impegno della Regione Puglia per Leonardo e per l’indotto aeronautico di Grottaglie-Monteiasi continuerà, nell’ottica di un costante raccordo con l’azienda, con i sindacati e con i lavoratori, per scongiurare gli esuberi e proseguire nel percorso degli investimenti.” E’ quanto ribadisce Mino Borraccino, assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia.

PubblicitàPubblicità

“Leonardo – come ha dimostrato anche la recente visita del viceministro Buffagni – è una realtà importante per tutta la Puglia e per l’intero Paese – afferma Borraccino – e l’ipotesi di riduzione del personale è stata scongiurata negli scorsi mesi, anche grazie al dialogo che l’azienda ha con i sindacati e con la Regione Puglia, per evitare situazioni che avrebbero avuto pesanti conseguenze occupazionali e sociali.”

Delicata fase di ripresa

“Occorrerà lavorare in questa fase delicata di ripresa post-pandemia – evidenzia l’assessore regionale, che, purtroppo, proprio in questi giorni, vede il territorio grottagliese nuovamente a rischio contagio.

L’eventuale flessione della produzione deve essere monitorata, affinché proseguano i programmi e gli investimenti sul territorio.

Ricordo che nel dibattito promosso dalla Uilm a Grottaglie a fine luglio scorso, proprio il management Leonardo ha dichiarato che nel 2021 e nel 2022 le attività saranno più difficili a causa della prosecuzione dell’impatto Covid ma anche in relazione al programma della committenza Boeing e al suo progetto industriale.

L’azienda – che nel sito industriale di Grottaglie-Monteiasi, in provincia di Taranto, produce due sezioni di fusoliere in fibra di carbonio e titanio per il velivolo Boeing 787 – continuerà quindi ad avere investimenti e programmi importanti sul territorio, che come Regione continuiamo a monitorare.”

“Impegno costante e puntuale”

I provvedimenti di stop sulle lavorazioni sono temporaneievidenzia ancora Mino Borraccino – ed inoltre Leonardo è l’unica azienda in Puglia che, durante il periodo di fermata per il Covid 19, non ha utilizzato una sola ora di cassa integrazione, nonostante lo Stato mettesse questo strumento a disposizione di tutti.

Ricordiamo infine che la Regione Puglia si è impegnata per l’attivazione del servizio di trasporto pubblico dalle province di Taranto e Brindisi per i dipendenti dello stabilimento Leonardo. Per questo, sono stati stanziati 750mila euro.

In qualità di assessore regionale allo sviluppo economico della Giunta Emiliano, credo che si tratti di risultati importanti, in termini di confronto istituzionale ed investimenti per valorizzare questo sito industriale.

In futuro – conclude Borraccino, continuerò ad impegnarmi in maniera costante e puntuale per essere la voce di questa grande realtà del territorio nelle sedi regionali, con l’obiettivo di consolidare e far crescere Leonardo e il suo importante indotto aeronautico.”