Toccherà ora ai Comuni pugliesi gestire, in base al numero di abitanti, gli ulteriori 9,3 milioni di euro che la Regione ha messo a disposizione, dopo i primi 11,5, approvando ieri il testo della legge “Misure straordinarie per fronteggiare le conseguenze socio-economiche derivanti dalla pandemia Covid-19”. Il consigliere regionale del Pd Michele Mazzarano si riferisce al contributo derivante dal bilancio autonomo regionale.

Ai 29 Comuni della Provincia di Taranto andranno ulteriori 1.307.873,56 euro. Volendo prendere in esame solo alcuni Comuni, peraltro di diverse dimensioni, queste le nuove risorse che arriveranno sul territorio: 425.580,05 a Taranto, 108.628,33 a Martina Franca, 72.547,35 a Grottaglie, 75.842,09 a Massafra, 36.146, 64 a Laterza, 26.552,11 a Pulsano.

Si tratta infatti della seconda erogazione di risorse da parte della Regione nel giro di un mese. Risale infatti ai primi giorni di aprile la delibera con cui la Giunta ha assegnato 11.5 milioni, risorse che sono state già distribuite dai Comuni, di cui 1.617.263,04 euro per i 29 Comuni della Provincia jonica. La riunione del Consiglio regionale di ieri svoltosi con l’utilizzo della piattaforma telematica, reso necessario dalle misure del distanziamento sociale, non ha impedito di centrare un altro importante risultato che guarda alle fragilità economiche e sociali del momento

Perciò diventano essenziali interventi come quello di ieri: da una parte si cerca di garantire un supporto a chi vive in condizioni di disagio, dall’altro – conclude Mazzarano– si evita di creare una tensione sociale che potrebbe generare conseguenze certamente difficili da gestire”.