I consiglieri comunali del Gruppo di Articolo Uno di Grottaglie hanno formalmente richiesto al Sindaco di adottare con estrema urgenza tutte le iniziative tese a formalizzare, con il coinvolgimento della seconda Commissione Consiliare, gli atti indispensabili ad avviare con la Provincia di Taranto e la Regione Puglia il necessario iter teso a concretizzare quanto deliberato il 21/12/2018 inerente la Zona Economica Speciale e la Viabilità aeroportuale.

Nella richiesta formale Articolo Uno al Presidente del Consiglio Comunale di inserire l’argomento nella prossima seduta del Consiglio Comunale per consentire al Sindaco di informare la massima assise cittadina delle iniziative in atto.

“Si tratta di cogliere tutte le straordinarie opportunità di sviluppo ed occupazionale che offre la zona economica speciale e per evitare che la zona industriale di Grottaglie resti isolata”.

E’ quanto ribadisce una nota ai media inviata da Francesco Donatelli, Presidente del Gruppo consiliare “Articolo UNO”.

Le ZES

“Con la sottoscrizione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri si è formalmente concluso il complesso e articolato iter di istituzione della Zona Economica Speciale Interregionale “Jonica”. E’ il traguardo raggiunto a seguito di un intenso e approfondito lavoro dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia confrontandosi con la Regione Basilicata, con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio e con le Organizzazioni datoriali e sindacali”.

Continua la nota.

Grottaglie beneficerà di incentivi per sviluppo e occupazione

“Grazie a questo lavoro sinergico, Grottaglie rientra tra i Comuni che ne beneficeranno con i previsti incentivi destinati alle imprese favorendo sviluppo ed occupazione. La presenza sul territorio dell’aeroporto può ulteriormente attrarre investitori che, nel futuro, insieme al porto di Taranto, si potrebbe pensare alla realizzazione di un sistema integrato di gestione attraverso la possibile costituzione di una Port Authority.

Ma purtroppo registriamo una disattenzione dell’attuale amministrazione comunale che non sembra particolarmente attenta e coinvolta in questo processo di sviluppo fornito dalla straordinaria opportunità che offre la Zona Economica Speciale. Infatti anche a Grottaglie, con la ZES, saranno incentivati gli investimenti e gli insediamenti di tante imprese nella zona industriale, il Piano di Insediamenti Industriali (P.I.P.), che avranno bisogno di collegamenti viari rapidi ed efficienti.”

E’ quanto ribadisce una nota ai media inviata da Francesco Donatelli, Presidente del Gruppo consiliare “Articolo UNO”.

Nuove strade di collegamento tra la SS7 e l’Aeroporto e le due zone industriali di Grottaglie e Monteiasi

“Ed è proprio qui che si registra un notevole ritardo, del Comune, della Provincia e della Regione soprattutto in riferimento alla realizzazione e ammodernamento della rete viaria per il collegamento della SS7 e l’aeroporto di Grottaglie e le due Zone Industriali di Grottaglie e Monteiasi. Un progetto generale dell’importo di € 25.500.000,00, approvato con decreto del Presidente della Provincia n. 63 del 14.09.2017, per il cui stralcio di € 12.000.000,00 il Consiglio Comunale ha approvato la necessaria variante urbanistica.

E’ proprio in tale occasione che il gruppo consiliare di ARTICOLO UNO, fin dal luglio 2018, ha ribadito l’esigenza di adottare tutte le iniziative tese a rendere effettivo il collegamento tra la Zona P.I.P. di Grottaglie con l’aeroporto e, quindi, con la Zona P.I.P. di Monteiasi e la strada statale 7. Esigenza fatta propria dall’intero Consiglio Comunale approvando, il 21 dicembre scorso, un emendamento di Articolo UNO che impegnava l’amministrazione comunale a promuovere i necessari adempimenti tesi ad “Assicurare un collegamento viario tra l’area aeroportuale con le aree destinate ad attività produttive di Grottaglie, mediante la realizzazione di un tratto viario che si innesti sulla S.S.7, ora strada comunale Grottaglie-San Giorgio Jonico”.

Fino ad oggi nulla è stato fatto e l’amministrazione comunale è completamente assente su questo tema per cui c’è il rischio di emarginare la Zona PIP di Grottaglie.

Sappiamo che la procedura prevede un iter lunghissimo oltre all’indispensabile coinvolgimento di Provincia e Regione. Ecco perché è preoccupante il ritardo e il silenzio dell’amministrazione comunale. E sarebbe veramente imperdonabile non cogliere tutte le straordinarie opportunità di sviluppo ed occupazione che offre la Zona Economica Speciale per cui non si può tollerare un ulteriore ritardo”. Conclude la nota.