Sarà presentato alla Bit – la Borsa internazionale del Turismo di Milano –  il programma di iniziative di “Grottaglie 2020 Città europea dello sport”.

Domani, alle ore 10, nel Padiglione della Regione Puglia, l’amministrazione comunale di Grottaglie e la Regione Puglia illustreranno i progetti in campo per l’anno in corso e ripercorreranno le tappe fondamentali per l’ottenimento del titolo, assegnato da Aces Europe al comune ionico nell’ottobre 2018.

Cos’è la BIT

E’ la storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo.

Come nel 2019 si tiene a Fieramilanocity, nel centro di Milano. Confermata anche la nuova formula che vede la prima giornata, domenica 9 febbraio, aperta a tutti e le giornate dell’10 e del 11 febbraio riservate ai professionisti del settore.

Perché occorre esser presenti

Da oltre trent’anni BIT favorisce l’incontro tra decision maker, esperti del settore e buyer accuratamente selezionati e profilati, provenienti dalle aree geografiche a più alto tasso di crescita economica e da tutti i settori della filiera.

Un evento che è anche formativo con oltre un centinaio tra convegni e seminari sulle ultime tendenze di settore.

Sindaco D’Alò presenta Grottaglie

“Essere Città europea dello sport – commenta il primo cittadino – significa affacciarci al panorama europeo e permettere alla città e al mondo sportivo locale di crescere e raggiungere livelli significativi, nel campo dell’impiantistica, della pratica dello sport e dell’inclusione sociale, con un particolare riguardo alle pratiche sportive paralimpiche”.

Alla conferenza stampa interverranno Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia, il sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò, l’assessore comunale allo sport e vicesindaco Vincenzo Quaranta, Aldo Patruno, dirigente del dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio e Rocky Malatesta, consulente di Pugliapromozione.

Le iniziativa già in corso e la riqualificazione degli impianti a Grottaglie

L’anno 2020 è iniziato a Grottaglie con i campionati di tennis tavolo e con la 28esima Coppa Magna Grecia di karate, che ha portato nel comune ionico circa settecento atleti – tra questi, campioni del mondo – e 59 associazioni sportive. Nel corso del 2020, saranno decine gli eventi sportivi di carattere nazionale ed internazionale, in diverse discipline, che si svolgeranno a Grottaglie. In programma, inoltre, ci sono nuovi interventi di ammodernamento e riqualificazione degli impianti. Le manifestazioni sportive e le opere infrastrutturali sono destinatarie di finanziamenti assegnati dalla Regione per il 2019 e per il 2020.

“L’anno di Grottaglie 2020 è iniziato, dichiara l’assessore Vincenzo Quaranta. Il titolo ricevuto da Aces rappresenta una vittoria del popolo sportivo grottagliese, delle associazioni e della città tutta. Andremo avanti con tanti eventi, di respiro nazionale, con l’obiettivo di accrescere la pratica sportiva e valorizzare le presenze sul nostro territorio”.

Il titolo di Grottaglie Città europea dello Sport 2020

Grottaglie è stata nominata ufficialmente “Città europea dello Sport 2020” nell’ottobre del 2018. Il titolo è stato conferito da Aces Europe, associazione che raggruppa le capitali e le città europee dello sport, dopo la selezione sulle città italiane che si erano candidate al titolo. Nel luglio 2018, una delegazione dei commissari europei ha fatto tappa nel comune ionico, in un percorso per conoscere le realtà sportive, le strutture e gli impianti, ma anche il patrimonio storico, architettonico, paesaggistico e culturale. Il dossier di Grottaglie 2020 punta a diffondere le discipline sportive, con particolare attenzione verso gli sport paralimpici e gli sport femminili, che coniugano i valori insiti nella pratica sportiva con quelli di inclusione e uguaglianza. Il progetto è stato sposato dalla Regione Puglia – assessorato allo sport, dalla Provincia di Taranto, dal Coni Puglia, dal Cip (Comitato italiano paralimpico), da Aces Italia e Aces Europe. Sono stati coinvolti cinquanta associazioni sportive e club del territorio.

La Puglia si racconta in 34 itinerari tra arte, cultura, cammini, outdoor, sapori e gusto

La Puglia si racconta a Milano alla Borsa Internazionale del Turismo 2020. Il viaggio in Puglia alla Bit é declinato, in un’area di circa 300 mq (Italia: Padiglione/Hall:3), tra esperienze sensoriali enogastronomiche, nella innovata area Food dello stand dedicato alla promozione della destinazione Puglia, e servizi turistici offerti dalle imprese pugliesi presenti quest’anno.

Qualche numero: 44 le postazioni degli operatori all’interno dell’area business dello spazio Puglia, 60 gli espositori pugliesi tra cui primeggiano le aggregazioni di impresa, oltre 80 le attività turistiche esperienziali che saranno presentate a Buyer internazionali e operatori della stampa presenti in fiera.

Il racconto di tutti i territori pugliesi viene proposto attraverso i prodotti enogastronomici, mediante degustazioni riservate a tour operator e giornalisti, curate in collaborazione con Masserie Didattiche, progetto regionale di valorizzazione di antiche masserie che mostrano un pezzo della storia pugliese e delle tradizioni dei saperi e dei sapori del territorio.  Sempre nello spazio FOOD dello stand della Puglia lunedì 10 febbraio alle 16.30 “Puglia is a state of mind”: Nancy dell’Olio, Ambasciatrice della Puglia e dei Pugliesi nel mondo, Peppone Calabrese, gastronomo e conduttore di Linea Verde, e lo Chef pugliese Antonio Scalera raccontano l’autenticità enogastronomica del territorio e delle comunità ospitanti attraverso la cucina della tradizione.

Ed è proprio la convivialità al centro dell’area social dello stand, dedicata a chi desidera condividere una travel experience in Puglia: con #TiportoinPuglia il viaggio comincia in un vicolo pugliese, riprodotto su una parete angolare e ideato da una designer di Pugliapromozione, in cui si può scegliere di sedersi, scattare una foto e condividerla, stamparla e portarla con sé oppure scegliere una foto tra quelle proposte dalla community (più di 5000 foto condivise ad oggi!). Lo spazio è stato denominato INSTA BOOTH #TIPORTOINPUGLIA.

Nella tre giorni alla Bit il viaggio continua attraverso le esperienze raccontate nell’area conferenze in cui sono presentati i principali progetti e attività innovative in tema di tourism experience in ben 31 appuntamenti: Comuni pugliesi, Pro loco, Parchi, associazioni, Sac, distretti e grandi eventi affiancano la Regione Puglia e sono protagonisti con lo straordinario lavoro di attrazione e accoglienza sul territorio di turisti e viaggiatori.

Momento clou é la conferenza stampa che si tiene il 10 febbraio alle 12.00, nella Sala Green 7 (Padiglione 4).  “La Puglia, un racconto lungo 34 itinerari è il titolo dell’incontro al quale partecipano Loredana Capone, Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Aldo Patruno, Dirigente del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, Andrea Mattei, giornalista, scrittore e grande camminatore. Luca Scandale, Dirigente della Pianificazione Strategica di Pugliapromozione coordina il confronto sulla nuova produzione editoriale di Pugliapromozione, che racconta la Puglia proponendo itinerari culturali, enogastronomici e dell’outdoor con tre guide tematiche dedicate al cicloturismo, ai sapori, all’arte e un road book sui cammini.