“Kyma Ambiente – Amiu” ha ricevuto i prototipi dei cassonetti ingegnerizzati che saranno utilizzati per la raccolta differenziata nei quartieri Borgo e Città Vecchia.

Si tratta dei contenitori che sostituiranno gli esistenti, consegnati in anticipo rispetto al piano della fornitura per consentire ai tecnici della società partecipata di effettuare tutti i rilievi utili al loro corretto posizionamento. Saranno dotati di lettore di scheda elettronica che consentirà l’apertura solo ai titolari di utenze Tari che risiedono nei quartieri interessati da questa modalità di raccolta. Si tratta di un passo importante verso il completamento del piano di attuazione del progetto della raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, previsto a partire dal prossimo 7 settembre così come annunciato dal sindaco Rinaldo Melucci.

«Ci interessava valutare dal vivo l’ingombro dei cassonetti ingegnerizzati – ha spiegato l’assessore alle Società Partecipate Paolo Castronovi – così da definire ulteriormente il piano di posizionamento già predisposto».

«Quello della raccolta differenziata, in una città come Taranto, è un progetto impegnativo ha aggiunto il sindaco Melucci –, ma siamo certi che grazie alla collaborazione dei cittadini anche questo sistema sarà utilizzato correttamente. Nessuno avrebbe scommesso sui risultati ottenuti sino a oggi, eppure la risposta della cittadinanza è stata esaltante».