“Via libera, nei giorni scorsi, da parte della Giunta regionale al calendario delle manifestazioni fieristiche internazionali, nazionali e regionali che si svolgeranno in Puglia nel corso dell’anno 2021.”

E’ quanto comunica l’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino in una nota ai media. “Si tratta di un adempimento previsto dalla legge regionale n. 2 del 9 marzo 2009, recante norme su “Promozione e sviluppo del sistema fieristico regionale”, che quest’anno assume un significato particolarmente importante vista la condizione di profonda crisi in cui verte questo settore strategico per la nostra economia, a causa dell’epidemia da Covid-19.”

“Con l’approvazione del calendario fieristico per il 2021 tutti i soggetti interessati possono ora organizzare le proprie attività per il prossimo anno avendo un quadro di riferimento chiaro e potendosi coordinare anche con le altre manifestazioni fieristiche in Italia e all’estero, in modo da evitare sovrapposizioni. – prosegue l’Assessore – Sono complessivamente 47 le fiere che si svolgeranno in Puglia nel 2021, tra generaliste e di settore, distinte in internazionali (7), nazionali (18) e regionali (22).”

“Come noto quello fieristico è un settore storicamente di fondamentale importanza per la nostra economia, soprattutto nell’ottica di promuovere lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle nostre attività produttive e commerciali, con un impatto significativo anche sotto il profilo occupazionale. – commenta Borraccino – Dopo la crisi di questo primo semestre del 2020 che ha portato a ripensare anche in chiave virtuale e innovativa questo comparto, ci auguriamo che il prossimo anno, compatibilmente con le esigenze sanitarie, sarà possibile ripartire di slancio ed il Governo regionale, col Presidente Emiliano, sta facendo tutto quanto è nelle sue possibilità per creare le condizioni ideali per una rapida ed effettiva ripresa anche di questo settore economico.” conclude la nota.