E’ stato pubblicato sul sito del Miur il decreto direttoriale n. 2 dell’8 gennaio 2020 che approva le graduatorie di Comuni e/o Unioni di Comuni, di Province e Città Metropolitane per la concessione del contributo per le indagini e le verifiche dei solai e controsoffitti degli edifici scolastici pubblici. Lo scopo dell’intervento è quello di verificare le reali condizioni statiche dei solai attraverso una campagna di indagini sperimentali e verifica statica/analitica.

Il piano destina complessivamente 40 milioni di euro per il 2020 che finanzieranno 4.295 indagini nelle scuole dei Comuni e/o Unioni di Comuni e 1.265 indagini per le scuole di Città Metropolitane e Province.

Risorse per quattro scuole su nove a Grottaglie

Il Comune di Grottaglie aveva candidato nove edifici di cui ne sono stati finanziati quattro, selezionati tenendo conto della vetustà dell’immobile, della sua presenza su zona sismica, della popolazione scolastica, dell’assenza di finanziamento negli ultimi 5 anni per interventi strutturali o per indagini diagnostiche e infine dell’eventuale quota di cofinanziamento.

Interessate la De Amicis, Giotto e Giovanni Paolo II

Le indagini, per le quali è stato concesso il finanziamento per un importo totale di 31.000 euro, interesseranno la palestra e l’edificio scolastico della scuola primaria “De Amicis”, il plesso situato in via Ennio e gli edifici che ospitano la scuola dell’infanzia “Giotto” e la scuola primaria “Giovanni Paolo II”.

Risorse anche per il Liceo Moscati

Stanziati inoltre, con ulteriore bando del Miur, 50.000 euro per i lavori di adeguamento alla normativa antincendio dell’immobile sede della scuola secondaria di primo grado “De Amicis” e del Liceo scientifico “Moscati” sito in via Ennio.

Poche risorse comunali

“Stiamo fortemente investendo sull’edilizia scolastica che, per questa amministrazione, è una priorità assoluta. Lo stanziamento annuale per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici comunali è di circa 160.000 euro, somme esigue per le necessità manutentive degli edifici, alcuni dei quali risalenti al secondo dopoguerra. Per queste motivazioni sin da subito abbiamo intercettato e vinto sia bandi di edilizia regionale, sia bandi promossi dal Ministero dell’istruzione”. Dichiara Ciro D’Alò.

“Per la Sturzo attendiamo la Regione”

“Per la manutenzione ordinaria e straordinaria, sempre con fondi comunali, si sta procedendo all’adeguamento alla normativa antincendio di alcune scuole seguendo una programma di priorità. Inoltre, sempre con gli stessi si è proceduto ai lavori di somma urgenza di messa in sicurezza della porzione di solaio crollato della scuola “Don Sturzo”, circa 80.000 euro, e siamo in attesa di ricevere le somme dalla Regione Puglia per poter dare avvio ai lavori”. E’ quanto informa il Sindaco di Grottaglie.

Pubblicità