stella di Natale

La stella di Natale, tipica pianta da regalare nel periodo natalizio, ha fiori rossi e vivaci che rallegrano tutta la casa.

La Stella di Natale è chiamata anche Poinsettia; proviene originariamente dal Messico e dall’America centrale. I colori della pianta, che ricordano i colori del Natale, l’hanno rapidamente resa una pianta molto diffusa nel periodo natalizio, al pari dell’agrifoglio e del pungitopo.

Caratteristiche della Stella di Natale

L’arbusto è ben ramificato, anche se tende spesso a svuotarsi di vegetazione nella parte inferiore ed a produrre una chioma più compatta nella parte superiore.

I rami sono carnosi, solo dopo un po’ di tempo divengono legnosi. Il fogliame è di grandi dimensioni, di colore verde scuro.

Le infiorescenze vengono naturalmente prodotte dalla pianta in autunno, quando le giornate sono brevi, con poche ore di luce.

Cura della pianta

La pianta deve essere tenuta in un ambiente luminoso, non teme la luce del sole diretta nel periodo invernale.

Ama posizioni luminose e ben ventilate, con temperature minime superiori ai 10-12 gradi, ma con massime non elevate. E’ quindi consigliabile coltivarla in casa, in una stanza poco riscaldata, e assolutamente lontano da fonti di calore dirette.

Queste piante amano un clima fresco e abbastanza umido, è quindi consigliabile vaporizzarle spesso, soprattutto nei periodi in cui è attivo l’impianto di riscaldamento o di climatizzazione.

L’innaffiatura deve essere poco abbondante soprattutto nel periodo della fioritura. Necessita di annaffiature regolari, ma è bene attendere che il terreno asciughi tra un’annaffiatura e l’altra; evitando di lasciare il substrato completamente inzuppato d’acqua.

Potatura della pianta

Una volta terminata la fioritura, la pianta fisiologicamente perderà parte delle foglie. Nel periodo primaverile si dovrà portare all’esterno ed effettuare una potatura abbastanza vigorosa.

Durante l’anno, se la pianta crescerà troppo, si potranno effettuare altri tagli più leggeri, ma non dopo il mese d’agosto, dato che la pianta dovrà prepararsi per l’induzione a fiore.

La Stella di Natale all’uncinetto

Sul web ci sono centinaia di modi e schemi diversi, dai più semplici ai più complicati, per fare le stelle di natale all’uncinetto. Ci sono modelli semplici, minimali, stilizzati e altri più particolari ed elaborati.

Sono estremamente versatili e si possono utilizzarle in tanti modi diversi.

Ad esempio si possono utilizzare nel periodo natalizio per realizzare decorazioni per la tavola tipo segnaposto o portatovaglioli o centrotavola, per decorare ghirlande e fuoriporta, come decorazioni da appendere all’albero di natale, per fare bouquet di fiori natalizi.

Per l’abbigliamento come applicazioni da cucire su maglioni, sciarpe, scialli, cappelli per fare spille da indossare, per decorare accessori per capelli come cerchietti o fermagli.

La stella di Natale come dono

Ma perché in Italia utilizziamo come dono a Natale una pianta messicana?

Come avviene per molte altre piante, anche a Natale si utilizza ciò che la natura ci mette a disposizione, quindi arbusti sempreverdi del bosco, e conifere, con i loro aghi verdi e profumati.

Oltre a questo, in un mondo sempre più globalizzato, abbiamo a disposizione anche le piante che in questo periodo fioriscono nel resto del mondo.

Ma soprattutto per i suoi colori che richiamano i colori del Natale.

Leggende sulla Stella di Natale

Ovviamente esistono anche leggende in merito, che ci giungono direttamente dal Messico.

Sembra che un tempo un piccolo bimbo si sia recato alla messa di Natale, desideroso di portare un dono a Gesù bambino.

Purtroppo il bimbo era povero e non poteva permettersi alcun dono, così prese un fascio di rametti di una pianta del bosco; arrivato in chiesa tali rametti si erano riempiti delle enormi infiorescenze rosse tipiche della stella di natale.

Come per miracolo, da quel giorno le Stelle di Natale continuarono a sbocciare in pieno inverno, a simboleggiare che un animo puro viene ricompensato, e che a volte per fare un regalo basta il pensiero.