Siamo in questa situazione drammatica ma non dobbiamo scoraggiarci”.

E’ questo il messaggio di speranza ed ottimismo che questa mattina Cira Lacorte manda a tutti i lettori di GIR, dopo il comprensibile momento di amarezza provato alla vista del becero atto vandalico che ha deturpato una parete della scalinata della Maddalena.

Dobbiamo continuare a seminare l’educazione e la bellezzaafferma decisa Cira Lacorte, perché solamente così potremo raggiungere dei buoni risultati per la nostra città. Dobbiamo impegnarci tutti e far diventare abituali e condivisi i gesti di cura e pulizia che oggi sembrano straordinari perché affidati alla sensibilità di poche persone” .

E per un simile messaggio di ottimismo e speranza quale miglior ambasciatore si poteva trovare se non Igor Giacomino? Il cane di quartiere oramai di casa nel centro storico, vera e propria mascotte di piazza Regina Margherita e dintorni, scorta sempre presente nelle processioni religiose e negli eventi di festa, sereno e tranquillo nonostante la sua vita non sia sempre rose e fiori, amato e coccolato dai tanti residenti del centro storico che non mancano mai di coccolarlo con una carezza o con un saporito bocconcino.

Anche stamattina Igor Giacomino era al suo posto, sembrava vigilare attento all’ingresso della chiesa madre, come a voler dire ai pochi passanti in giro per lavoro o altri impegni: “Tranquilli, non preoccupatevi, ci penso io, andrà tutto bene, forza Grottaglie!

Uniamoci allora al suo invito, stiamo a casa, rispettiamo le regole e le precauzioni, non lasciamoci vincere dallo sconforto, pensiamo positivo, circondiamoci di bellezza e presto torneremo ad incontrarci .

Pubblicità