Pubblicità

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione, oggi in Consiglio regionale, all’unanimità, della mozione presentata, come primo firmatario, dal collega consigliere regionale Giuseppe Turco a tutela del Primitivo di Manduria.

PubblicitàPubblicità

E’ quanto comunica l’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino in una nota ai media.“E’ un atto importante, in difesa del nostro pregiato vino rosso, resosi necessario a seguito dell’iniziativa della Regione Sicilia di autorizzare la coltivazione del tipico vitigno pugliese sul territorio siculo.”

Come abbiamo espresso più volte, al fianco del consigliere Turco e degli agricoltori soprattutto della provincia jonica, è importante difendere la particolarità del nostro vino Primitivo, unico nel suo genere, tipico della nostra terra, del nostro sole, del nostro clima, frutto di una sapienza che si è tramandata di generazione in generazione.  – prosegue l’Assessore – La produzione vitivinicola in Puglia vale, in termini economici, circa 140 milioni di euro di fatturato annuo, con riconoscimenti eccellenti in ambito internazionale che portano altro in nome della nostra terra.”

“L’approvazione di oggi rappresenta un risultato importante, poichè, come Regione Puglia, ci impegniamo ad adottare ogni utile iniziativa, in ossequio al Decreto Ministeriale 13 agosto 2012, per impedire l’inserimento del Primitivo nella produzione IGP della regione Sicilia e di tutelare il nostro Primitivo in etichetta, affinché la dicitura non possa essere utilizzata per altri vini rossi di vitigni non Dop e IGP di altre regioni.” conclude la nota.