In attesa del commento ufficiale da parte del Comitato organizzatore delle primarie a Grottaglie cerchiamo, a poche ore dall’esito del voto (e dall’affluenza), di fare il punto basandoci sui numeri.

PubblicitàPubblicità

311 grottagliesi votanti

311 sono stati i grottagliesi che hanno scelto di andare a votare alle primarie. Sicuramente tra questi ci sono i soggetti che hanno organizzato il seggio a Grottaglie e che rappresentano ben 14 soggetti diversi tra partiti e movimenti politici (PD, Sinistra italiana, Articolo Uno, Utopia..ecc.ecc.). Tra questi ci sono inoltre diversi amministratori cittadini. E poi? E poi… stop. Non c’è stata nessuna chiamata alle armi, le primarie si sono svolte nel silenzio più assoluto e a Grottaglie sono andati a votare meno della metà di chi è andato a Manduria o Massafra, cittadine che hanno lo stesso numero di votanti (e abitanti).

Questo è il primo dato, significativo. A Grottaglie sono andati a votare la metà di quanti lo hanno fatto a Manduria (731) o Massafra (765). 

Statte conta circa 13.600 abitanti (un terzo di Grottaglie) ha visto votare 315 cittadini. Palagiano 16mila abitanti 303 votanti.  Regina della primarie in provincia di Taranto sicuramente è stata Laterza: 1003 votanti su circa 15mila abitanti.

Le preferenze, Emiliano vince quasi ovunque

A Laterza 941 voti sono andati ad Emiliano. Qui il sindaco Gianfranco Lopane ha ufficialmente invitato a votare il governatore di Puglia uscente. 

Sui social i commenti si suddividono in tre grossi tronconi: il primo è incredulo nel registrare la vittoria di Emiliano a Grottaglie (parliamo di chi lo ritiene responsabile, in negativo, della riconversione dell’Ospedale), il secondo troncone evidenzia il crollo dell’affluenza, il terzo troncone chiede ora di unire tutto il centrosinistra per contrastare l’avanzata del centrodestra.

Emiliano in provincia di Taranto ha vinto un pò ovunque. A Grottaglie ha raccolto meno della metà delle preferenze dei votanti. Appena due anni fa le primarie del solo PD registrarono 525 votanti: Renzi uscì vittorioso a Grottaglie, Emiliano ultimo dietro ad Orlando. Ma erano altri tempi, il segretario del PD era Paolo Annicchiarico, oggi assente con il suo Italia Viva.

Le primarie non sono sicuramente le elezioni

Un dato, ultimo, è anche questo oggettivo: Grottaglie è una comunità di centrosinistra. L’Attuale amministrazione, seppur a maggioranza civica, è espressione di centrosinistra. La Regione è di centrosinistra. Il presidente uscente, in carica, e prossimo ricandidato, è di centrosinistra. A Grottaglie, ieri, sono andate a votare 311 persone. 

Forse qualcuno dovrà cominciare a dire che Grottaglie era di centrosinistra? Forse anche qui l’aria che si respira in tutto il Paese inizia a prender piede? Oppure l’astinenza da queste urne è solo dovuta una passione spenta?

Le primarie non sono sicuramente le elezioni. Il centrosinistra da questa mattina si ricompatterà e c’è da dire che le regionali sono cosa assai diversa, in termini di numeri. Vedremo allora… come saranno le preferenze.