Tesori di casa nostra: l’organo della Chiesa Matrice a Grottaglie

A Grottaglie c'è un bellissimo organo a canne, il più antico di Puglia. Posto nella Chiesa Matrice, alla sommità dell’abside su una meravigliosa cantoria...

“Ti la Befana manciamo nove cose ci no murimo curnute”

Durante la vigilia dell' Epifania bisogna mancià nove cose ca sci no si more curnute. Da dove derivi questa usanza francamente non è molto...

“Vienniritìa Santu, quanna lu prevete bbinitì la carne a pesce!”

Oggi è Venerdì Santo, giorno in cui i cattolici sono tenuti a rispettare il digiuno ecclesiastico o almeno l' astinenza dalle carni. L' altro...

Il “mio” giorno di Carnevale

Ricordo, come in un sogno, una giornata mite, senza sole e senza vento, e quella mattina,sorridente e felice come una Pasqua, indossando il bel...

Primo centenario della nascita di Padre Francesco Stea, cittadino onorario di Grottaglie

P. Francesco Stea, cittadino onorario e benemerito della città di Grottaglie, nonché personaggio di rilievo della cultura del più vasto territorio pugliese, nasce a...

La processione dell’Addolorata per le vie di Grottaglie

Si è svolta oggi la processione della venerata immagine della Beata Vergine Maria Santissima Addolorata. L'immagine dell'Addolorata è partita dalla Chiesa matrice ed ha attraversato...

Fae e fogghie: miseria e nobiltà a Grottaglie

Quella delle fave è una storia fatta di luci e ombre, fama e oblio, amore e odio da parte dell’umanità. Le fave sono legumi...
video

Santa Cecilia, arrivano le pettole, ecco la ricetta

Appuntamento staordinario per "Chef Gir" in occasione della festività di Santa Cecilia, ricorrente il 22 novembre. La tradizione vuole che si preparano le fragranti pettole. Ricetta...

Oggi la memoria di Santa Teresa d’Avila, dottore della chiesa

Una della più conosciute sante della storia è Teresa d’Avila, che fu una delle più grandi mistiche di tutti i tempi ed i cui...

Quando a Grottaglie si gustavano “li fichi maritati”

…Ricordi legati alla raccolta dei fichi e al rito dell’essiccazione sopra “li cannizzi” dove i frutti piu’ belli e più succosi erano divisi a...