Quando scappa… scappa! I bagni pubblici di Grottaglie

Leggiamo questo diverte ma verace scritto: “Vespasiano, cercato sul vocabolario comune, è il cesso, il gabinetto, il pisciatoio, il bagno, la latrina, l’orinatoio, la...

La grande tela dell’Annunciazione della chiesa madre di Grottaglie

In occasione della presentazione del libro di Roberto Burano dedicato a Vincenzo Calò, il prof. Rosario Quaranta, noto ed appassionato storico, illustra alcune note...
Briganti-italia-meridionale

Li Vurtagghie: Lu sciueco di Pizzichicchio

“Ahe! Ma a ce sciuecu sta sciucamu? Allu sciuecu ti Pizzichicchio?”. Chissà quante volte avrete sentito dire una frase simile a questa. In genere...

“Questo bambino farà grandi cose per Gesù Cristo”: La profezia di S. Francesco de...

Narra Julien Bach, preciso e meticoloso storico di Francesco de Geronimo, che il nostro Santo locale fu chiamato dalla nobile famiglia Liguori (Giuseppe ed...

Osci eti lu giurno ti Santu Cosmo e Tamiano

Il 26 settembre si celebrano i Santi Cosma e Damiano. I Santi Medici sono compatroni della vicina Oria, luogo in cui si trova un...

I SS. Cosimo e Damiano nella Chiesa del Carmine a Grottaglie

In occasione di questa giornata dedicata dalla Chiesa ai due Santi medici, osserviamo meglio questa tela nella Chiesa del Carmine a Grottaglie. Il dipinto è...

Un vecchio matrimonio a Grottaglie

Quando una foto produce fascino, sia perchè testimone del tempo passato, sia per l'abilità del suo "fattore", in questo caso la maestria indiscussa del...

A proposito di… “briganti”, esplorando i dintorni di Grottaglie

Una grotta come le altre innumerevoli sparse sul nostro territorio? No, una cavità un po’ particolare, spruzzata e lambita dalla storia, almeno quella locale. Come leggo...

16 settembre 1945: Grottaglie accoglie San Francesco de Geronimo

San Francesco de Geronimo divenne beato (Papa Pio VII) il 2 maggio 1806, quando i Gesuiti, su proposta del re Ferdinando IV di Borbone,...

Quando a Grottaglie si andava a scuola il 1° ottobre

I ricordi appartengono a un mondo povero e contadino e il mio sguardo, misurando il divario fra come eravamo e come siamo diventati, è...

+ LETTE